Archivi del mese: febbraio 2014

A Novara, presentazione di “Grandi giochi nel Caucaso”

presentazione_novara_500A Novara, venerdì 28 febbraio alle 18.00, presso il Salone d’onore della Prefettura nel Palazzo Natta, piazza Matteotti n.1, Limes e Limes Club Cisalpino, con il patrocinio del Comune e della Provincia, invitano alla presentazione del numero 2/2014 di Limes, “Grandi giochi nel Caucaso“, uscito il 7 febbraio.

Storica frontiera tra Vicino Oriente ed Eurasia, il Caucaso è il teatro scelto da Putin per i Giochi olimpici invernali di Sochi 2014. Qui, il leader del Cremlino si trova ad affrontare una doppia emergenza: il jihadismo caucasico e la crisi in Ucraina, dal cui esito dipenderà il futuro della Russia.

Parteciperanno alla presentazione:

Mauro De Bonis, redattore di Limes, responsabile dell’area “Russie”, nonché coordinatore di tutti i Limes Club.

Aldo Ferrari, dell’Università di Venezia, presidente dell’Associazione per lo studio in Italia dell’Asia Centrale e del Caucaso (Asiac). Per l’Istituto per gli Studi di Politica Internazionale (Ispi) dirige i programmi “Russia” e “Caucaso e Asia Centrale”.

Fabrizio Vielmini, membro della missione Ue in Georgia, ricercatore dell’Istituto di alti studi in geopolitica e scienze ausiliarie (Isag).

Modera:

Eugenio Novario, di Limes Club Cisalpino.

L’ingresso è libero.

Visualizza segnalazione dell’evento sul sito di Limes.

Al centro dell’Eurasia. Il Kazakhstan tra unità e diversità

02-feb_27_Kazakhstan_ferrari[1]

27 febbraio 2014 – ore 11.00
Sala A, Palazzo Vendramin
Dorsoduro 3462, Venezia

Presentazione del libro “L’unità nella diversità – Religioni, etnie e civiltà del Kazakhstan contemporaneo”, a cura di Dario Citati e Alessandro Lundini.

Parteciperanno:
Eliseo Bertolasi
(Università di Milano Bicocca)
Dario Citati
(Università La Sapienza, Roma)
Aldo Ferrari
(Università Ca’ Foscari Venezia)
Stefano Soriani
(Università Ca’ Foscari Venezia)

Maggiori informazioni sull’evento nel documento allegato.

Da Puškin alle Olimpiadi invernali di Soči

Da Puškin alle Olimpiadi invernali di Soči – Una riflessione multidisciplinare sulla Russia e il Caucaso

Milano, lunedì 24 febbraio 2014 | 18.30
Associazione Italia Russia
Via Cadore 16 – Milano

Intervengono:
Aldo Ferrari, Fausto Malcovati, Alessandro Vitale, Fabrizio Vielmini

Nel viaggio a Arzrum (nell’odierna Turchia), compiuto nel 1829, Aleksandr Puškin descrive fuori da ogni orientalismo ambienti e popolazioni caucasiche, dai circassi agli osseti, dai georgiani agli armeni; per il poeta il Caucaso non è più una miniera di incanti poetici, ma un luogo reale da avvicinare e comprendere.
Storica frontiera fra Vicino Oriente e steppe eurasiatiche, il Caucaso è tornato oggi di estrema rilevanza geopolitica.
A conclusione dei giochi olimpici di Soči e della pubblicazione della rivista Limes ad essi dedicata, una riflessione multidisciplinare sul limes caucasico, cerniera geografica ed economica che influenza il carattere e le scelte della Russia.

Maggiori informazioni nel documento allegato

Il più grande poeta russo in viaggio nell’antica Armenia

L’associazione di ricerca letteraria “Casa di cristallo” invita il pubblico a un evento dal titolo “Il più grande poeta russo in viaggio nell’antica Armenia”, presentazione del libro: Aleksandr S. Puškin, Il viaggio a Arzrum, a cura di Aldo Ferrari, Biblion Edizioni, Milano 2013.

Introduce Vardui Kalpakgian.

Intervengono Antonia Arslan e il curatore Aldo Ferrari.

L’incontro avrà luogo presso la sede dell’associazione (Via Altinate 114-116 – 35121 Padova), martedì 25 febbraio alle ore 17.00

Maggiori informazioni nel documento allegato.

Puškin nel Caucaso: il viaggio a Arzrum

PUSKIN 19-2-2014Si segnala l’incontro “Puškin nel Caucaso: il viaggio a Arzrum”, in programma il prossimo mercoledì 19 febbraio 2014, ore 17, aula B – Ca’ Bernardo, Dorsoduro 3199, Venezia. Interventi di Daniela Rizzi, Giampiero Bellingeri e Aldo Ferrari.

Si ricorda inoltre la pubblicazione per le edizioni Biblion, a cura di Aldo Ferrari, “Il viaggio a Arzrum”, di Aleksandr S. Puškin.